e-dock: la rivoluzione della mobilità elettrica parte da Venezia

Come funziona?

e-dock rappresenta l’elemento infrastrutturale grazie al quale realizzare postazioni di ricarica, sia pubbliche che private, atte a garantire la ricarica delle imbarcazioni elettriche e consentire l’avvio del processo di riconversione verso l’elettrificazione del trasporto nautico veneziano.
Venezia, per la sua peculiare caratteristica, vede nella nautica il principale sistema di trasporto sia privato che pubblico. Come già accaduto nel settore stradale, è nella realizzazione delle infrastrutture di ricarica che risiede la possibilità di permettere la graduale conversione elettrica del settore nautico ed avviare il mercato collegato.

Il concetto di sviluppo dell’infrastruttura nelle aree urbanizzate, soprattutto se viene interessato anche l’ambito nautico, deve portare all’intermodalità dei trasporti elettrici. Nel caso di Venezia, l’arrivo in treno e automobile ed il successivo accesso a servizi di mobilità nautica elettrica, sia pubblica (vaporetti) che privata (compresi taxi e boat-sharing).
Il fine della de-carbonizzazione del trasporto nautico a Venezia è principalmente motivato dalla progressiva riduzione fino all’eliminazione del forte impatto ambientale generato da quello endotermico attuale, spesso molto vetusto.
I motori elettrici marini sono infatti caratterizzati dall’assenza di emissioni nocive sia chimiche (gas di scarico e lubrificanti) che fisiche (polveri sottili e rumore). Ormeggio e ricarica è il concetto sul quale è basata la creazione di una rete di ricarica a disposizione delle imbarcazioni per consentire il rifornimento energetico delle batterie durante le soste.

Nasce così il progetto e-dock. Integrando la tecnologia di ricarica elettrica nella tipica palina d’ormeggio nautico veneziana, abbiamo cercato di rispettare le limitazioni estetiche e funzionali imposte dal delicato e prezioso contesto ambientale, architettonico e paesaggistico, con l’obiettivo di realizzare la prima rete infrastrutturale pubblica e privata dedicata alla nautica elettrica, sia essa da diporto da lavoro e per il trasporto passeggeri.
e-dock è caratterizzata da un design che si compone di due sezioni: la sezione sommitale, nella quale si concentra la dotazione tecnologica, e la sezione basale di ancoraggio al fondale.
L’elemento infrastrutturale risulta innovativo soprattutto per quanto concerne il design e la parte di progettazione meccanica brevettato. La soluzione individuata, integra nella palina, l’elemento caratteristico di ormeggio nautico veneziano, la tecnologia di ricarica elettrica permettendo di ovviare alle problematiche proprie d’impatto visivo nel delicato contesto urbanistico veneziano.

Design

L’elemento infrastrutturale risulta innovativo soprattutto per quanto concerne il design e la parte di progettazione meccanica brevettata. La soluzione individuata, integra nella palina, l’elemento caratteristico di ormeggio nautico veneziano, la tecnologia di ricarica elettrica permettendo di ovviare alle problematiche proprie d’impatto visivo nel delicato contesto urbanistico veneziano.

Caratteristiche principali

Sicurezza

Il connettore di ricarica può essere inserito solo da terra. Inoltre, la quota tecnologica sommitale è esonerata dalle escursioni di marea, anche eccezionali.

Manutenzione semplice

La sezione sommitale è facilmente removibile e le componenti tecnologiche accessibili;

Resistenza e durevolezza

I materiali, riciclabili al 100%, sono stati scelti per resistere ai continui urti delle imbarcazioni e all’aggressività della salsedine marina.